i Re di Francia del ramo Borbone
La dinastia Borbone salì al trono Francese per volere del re Enrico III di Francia (ultimo dei Valois), che designò Enrico III di Borbone re di Navarra suo successore al trono per il fatto di non avere eredi. Fu scelto il re di Navarra perché la dinastia dei Borbone costituiva un ramo della dinastia capetingia (Ugo Capeto, duca di Francia nel 956 e re di Francia dal 987 al 996) e le leggi dinastiche favorirono questo ramo, dopo l'estinzione di quello dei Valois-Angoulême.
La Navarra è una piccola regione spagnola a nord dei Pirenei, che in quel periodo apparteneva alla Francia.
Moneta d'oro di LUIGI XVI con i gigli di Francia e stemma della Navarra
I RE DI FRANCIA DEL RAMO BORBONE:

Enrico IV
(1589 - 1610). (Enrico III re di Navarra) detto il Grande che ebbe in moglie Maria de Medici
Luigi XIII (1610 - 1643). Il Giusto. Il romanzo “i tre Moschettieri” di Dumas fu ambientato nel periodo della sua reggenza con Anna d’Austria, moglie del sovrano innamorata del Duca di Backingam, per non parlare di Rechelieu, Costanza, e la perfida Milady.
Luigi XIV (1643 - 1715), detto il re Sole. Per 18 anni gestirà il potere con il potentisimo cardinale Mazarino. È ricordato come il più grande sovrano della corona di Francia
Luigi XV, (1715 - 1774 detto il Benamato. Sposato a Maria di Polonia ebbe 10 figli legittimi e 8 illegittimi. la maggior figura durante la sua reggenza fu la più celebre delle sue favorite: Madame Pompadour.
Morì di vaiolo, fra l’indifferenza generale.

Luigi XVI (1774-1793) con la moglie Maria Antonietta d’Austria sono vittime predestinate della storia.

Luigi XVII (1793 - 1795)
Luigi XVIII (1814 - 1824)
Carlo X (1824 - 1830)
Enrico V (1830)

Enrico IV
Luigi XIV
Luigi XV
Luigi XIII