Lo stemma della famiglia Bonaparte
Carlo Maria Buonaparte (il 29 marzo1746 - 24 febbraio 1785) fu un opportunista politico corso che dapprima fu assistente personale del capo rivoluzionario Pasquale Paoli trasformandosi, successivamente nel rappresentante della Corsica alla corte di Louis XVI.
Carlo, a diciassette anni sposò Maria-Letizia Ramolino di quattordici anni. La loro unione fu considerata come una forma di convenienza economica.
Nel 1768 la Repubblica di Genova cedette la Corsica a Luigi XV come pagamento per un debito. Carlo fu un fervente sostenitore della Corsica libera contro i francesi. L'invasione delle forze militari francesi costrinsero molti dei sostenitori di Paoli a fuggire, Carlo e la sua famiglia compresi. In quel periodo Maria-Letizia era incinta di Napoleone
Subito dopo la totale conquista della Corsica da parte dei francesi, Carlo Buonaparte abbracciò la nuova madre patria diventando agente reale delle imposte per il distretto di Ajaccio.
Napoleone Buonaparte (1764 - 17 agosto 1765);
Maria Anna Buonaparte (3 gennaio 1767 - 1 gennaio 1768);
Giuseppe Bonaparte (7 gennaio 1768 - 28 luglio 1844);
Napoleone (15 agosto 1769 - 5 maggio 1821).
chiamato con lo stesso nome del primogenito, morto prematuramente;
Maria Anna Buonaparte (1770). Nata morta.
Chiamata così in ricordo della sorella morta prematuramente.
Maria Anna Buonaparte (14 luglio - 23 novembre 1771).
Chiamata così in ricordo delle sorelle morte prematuramente.
Luciano Bonaparte (21 maggio 1775 - 29 giugno 1840);
Elisa Bonaparte (13 gennaio 1777 - 7 agosto 1820),
Luigi Bonaparte (2 settembre 1778 - 25 luglio 1844);
Paolina Bonaparte (20 ottobre 1780 - 9 giugno 1825),
Carolina Bonaparte (24 marzo 1782 - 18 maggio 1839),
Girolamo Bonaparte (15 novembre 1784 - 24 giugno 1860)
In un dipinto la casa della famiglia Bonaparte ad Ajaccio
Carlo Maria Bonaparte e Maria-Letizia Ramolino ebbero 13 figli. Cinque morirono in tenera età
Carlo Maria Bonaparte
Maria-Letizia Ramolino