Nel 1923, con la nomina a cancelliere di Gustav Stresemann le cose cambiano radicalmente. Stresemann provò, con successo, a far cessare gli scioperi e a riannodare il confronto con gli alleati vincitori, in particolare con la Francia.

Il mattino del 1 dicembre, in Germania venne introdotta una nuova valuta con il tasso di cambio di 1.000.000.000.000 di vecchi marchi per 1 nuovo marco, il rentenmark. Le poste emisero una serie di 6 francobolli da 3, 5, 10, 20, 50, e fatto inconsueto da 100 pfenning (centesimi) di marco.
I pagamenti delle riparazioni vennero ripresi e la Ruhr restituita alla Germania. Gli Stati Uniti vararono il Piano Dawes a sostegno dell'economia tedesca. L'economia riprese fiato, finanzieri americani e inglesi concessero prestiti, la stabilitĂ  della Germania era un fatto acquisito.