Cartoline che passione !!!
Breve storia della cartolina illustrata italiana, dalle cartoline d'epoca,
al periodo d'oro fino alle cartoline moderne.
L’affascinante avventura delle cartoline illustrate inizia quasi contemporaneamente alla data di inizio del servizio postale. Possiamo dire che la data effettiva della nascita della cartolina illustrata è il 16 luglio 1870 quando il libraio di corte August Scharz spedisce da Oldenburg a dei suoi parenti di Magdeburgo un cartoncino con un disegno realizzato da lui stesso che sarà considerata la prima cartolina illustrata. Nel 1872 in Svizzera vengono prodotte delle cartoline con vedute di Zurigo e in Germania, sempre in quegli anni vengono messe in vendita cartoline con vedute di Berlino mentre la prima cartolina italiana è del 1° gennaio 1874.
La cartolina ha un grande successo commerciale; è accertato che nel 1904 in Germania ne circolassero 1 miliardo e 13 milioni, in Francia 600 milioni, 250 milioni in Austria mentre il Italia la produzione era di circa 220 milioni di pezzi.
Gli anni che vanno dal 1870 al 1884 è considerato come il periodo dei precursori della cartolina e sono considerate rarissime. Le cartoline prodotte tra il 1885 e il 1893 sono considerate rare e hanno una notevole diffusione in vari paesi stranieri, sopratutto nelle regioni di lingua tedesca mentre quelle che vanno dal 1894 al 1899 sono considerate antiche.
Il periodo che va dal 1900 al 1920 sono gli anni d’oro, durante i quali si sono sviluppati i grandi temi con la produzione di modelli, temi e curiosità di ogni genere. Il quantitativo di cartoline emesse è altissimo e si può dire che il massimo del collezionismo della cartolina illustrata si concentra su questo periodo.
Le cartoline prodotte dal 1920 al 1950 sono considerate moderne e dal 1951 ad oggi contemporanee.
La cartolina illustrata ha destato un grandissimo interesse mobilitando da subito tanti collezionisti per cui non è difficilissimoavere l’opportunità di acquistare delle cartoline rare o delle intere collezioni,
La cartolina illustrata è una testimonianza eccezzionale del costume, sono qualcosa di vivo, l’immagine di una realtà che riflettono avvenimenti, tendenze, usi e costumi, tendenze artistiche e della moda. Sono belle, qualche volta delle vere opere d’arte come le cartoline realizzate da Alberto Martini per la litografia Longhi di Treviso e da Umberto Boccioni.

UNA SCUOLA DI ILLUSTRATORI
Giulio Ricordi, presidente della Giovanni Ricordi & C. la più grande casa editrice italiana specializzata in campo musicale riesce a formare un eccezzionale gruppo di illustratori per la creazione di cartoline illustrate. Ne fanno, parte tra gli altri, Giovanni Mataloni che rappresenterà il momento descrittivo del liberty e pioniere della cartellonistica italiana,
Franz Laskoff, che abitualmente inseriva i soggetti delle sue illustrazioni su coloriture unite, a tinte piatte. Le cartoline con le sue illustrazioni sono piuttosto rare.
Leopoldo Metlicovitz, di un realismo vigoroso, raffinato ed essenziale. Iinfluenzerà il gusto per un’immagine forte e decisa che prevarrà in Italia per oltre 20 anni.
Marcello Dudovic, è il massimo illustratore di manifesti e cartoline italiane. Lavorerà per oltre 50 anni. Pur essendo abbastanze numerose, sono rare in quanto tra le più collezionate.
Adolfo Hohenstein, il più prolifico degli illustratori della Ricordi. Le sue cartoline sono ben distinguibili per il suo caratteristico modo di ritagliare le immagini o di utilizzare figure che sembrano traforate.
Le cartoline illustrate di Aleardo Villa scomparso a soli 41 anni si contraddistinguono dalla presenza di figure contornate in modo caratteristico.
A questo gruppo di artisti seguiranno altri come Aleardo Terzi, Achille Mauzan, Giuseppe Palanti, Emilio Malerba, Plinio Codognato, Luigi Calvenzano, Leonetto Cappiello, Achille Beltrame, Mario Sironi, tutti artisti di primo piano che daranno lustro internazionale alla cartolina illustrata italiana.

Molteplici sono i temi e gli stili delle cartoline illustrate: Liberty, Decò, cartoline come quadri, realismo, propaganda, commemorative, politiche, spettacoli, feste, sport, pubblicità, cartoline della grande guerra, delle conquiste militari e della seconda guerra mondiale, cartoline reggimentali, di pontefici e re, erotismo, nudi, auguri di buon Natale, buona Pasqua e buon Anno, un saluto da ... e quelle un poco matte.

Ringraziamo OLDPOSTCARDS per la gentile concessione delle immagini di tutte le cartoline illustrate e d'epoca rappresentate in questo articolo.

Collezionismo cartoline illustrate Cartoline illustrate da collezione Cartoline antiche da collezione, cartoline illustrate d'autore, cartoline d'epoca da collezione, tematiche delle cartoline illustrate, cartoline di bambini, storia della cartolina illustrata, le prime cartoline illustrate,Collezionismo cartoline illustrate Cartoline illustrate da collezione Cartoline antiche da collezione, cartoline illustrate d'autore, cartoline d'epoca da collezione, tematiche delle cartoline illustrate, cartoline di bambini, storia della cartolina illustrata, le prime cartoline illustrate,Collezionismo cartoline illustrate Cartoline illustrate da collezione Cartoline antiche da collezione, cartoline illustrate d'autore, cartoline d'epoca da collezione, tematiche delle cartoline illustrate, cartoline di bambini, storia della cartolina illustrata, le prime cartoline illustrate,Collezionismo cartoline illustrate Cartoline illustrate da collezione Cartoline antiche da collezione, cartoline illustrate d'autore, cartoline d'epoca da collezione, tematiche delle cartoline illustrate, cartoline di bambini, storia della cartolina illustrata, le prime cartoline illustrate,Collezionismo cartoline illustrate Cartoline illustrate da collezione Cartoline antiche da collezione, cartoline illustrate d'autore, cartoline d'epoca da collezione, tematiche delle cartoline illustrate, cartoline di bambini, storia della cartolina illustrata, le prime cartoline illustrate,