Aleardo Villa (Ravello (SA) 1865 – Milano 1906)
Frequentò l’Accademia di Brera di Milano e fu allievo di Giuseppe Bertini e di Bartolomeo Giuliano. Ottimo e raffinato ritrattista, dal 1891 sostenne molte mostre con dipinti tra i quali si ricorda il grande quadro “Consolatrix Afflictorum” privilegiando le immagini femminili. Fu uno degli autori di punta del cartellonismo italiano collaborando con la scuderia Ricordi di Milano per la quale realizzerà alcuni famosi manifesti per i Magazzini Mele di Napoli. Collaborò con numerose altre aziende grafiche ottenendo sempre buoni successi nella creazione di manifesti influenzati dalla grafica francese, soprattutto da quella di Chèret. Fu uno degli autori che fece da collegamento tra l’Otto e il Novecento lasciando un indelebile impronta nel cartellonismo delle affiches murali. Attraversato da conflittualità interne si suicidò il 31.12.1906.