Aleardo Terzi (Sassari 1885 – Milano 1961 )
Ottimo disegnatore sin da ragazzo, si formò nello studio del padre e proseguì l’apprendimento all’Istituto di Belle Arti di Palermo. Soggiornò a Roma, Milano, e Londra, lavorando sempre quale illustratore di libri e riviste tra le cui testate più famose troviamo “ La Lettura”, “ Ars et Labor”, “ Novissima”. Fu anche un buon cartellonista progettando ideazioni che vennero stampate da Chappuis e Ricordi che gli riconobbero l’abilità creativa. Fu anche ottimo pittore aderendo alla seccessione romana tra il 1913 e il 1916. Dal 1925 fino al 1931 diresse l’Istituto del Libro di Urbino .