Nel 1945 Elliot Handler e Hardol Mattson fondano la ditta MATTEL dove "MATT" sta per Mattson ed "EL" per Elliot. In un garage di casa producono manufatti di legno ed in seguito mobili per case di bambole. Ruth, moglie di Elliot Handler vorrebbe iniziare a produrre bambole. Aveva in mente l'immagine della bambola ideale: gambe lunghe, vita sottile, busto florido e tratti del volto dettagliati.
Nel 1956, in Svizzera, Ruth vede nella vetrina di un negozio di giocattoli una bambola che corrisponde a quella da lei pensata. La bambola in questione si chiama Lilli e misura 29,5 cm di altezza, realizzata in plastica, raffigura una donna che ricorda l’attrice francese Brigitte Bardot.
Lilli ha già una sua storia e gode di un vasto successo quando viene scoperta da Ruth. Lilli nata in Germania come personaggio di un fumetto rappresentava la figura di una ragazza disinvolta e birichina. Questo incontro Ruth avvia definitivamente il progetto e convince il marito a realizzarlo. Il nome proposto è quello della figlia degli Handler, Barbara.
Il 9 Marzo del 1959, (data ufficiale della nascita di Barbie) la Mattel realizzò la prima Barbie debuttando ufficialmente in occasione della fiera del giocattolo di New York. La bambola si preannuncia già come un fenomeno commerciale senza precedenti.
Durante il 1959 vengono vendute più di 350 mila Barbie al prezzo di 3 dollari ciascuna. Tale trionfo si deve in gran parte alla geniale intuizione di Ruth Handler, cioè commercializzare una bambola con ampio guardaroba fatto di abiti e accessori venduti separatamente.
Il 1964 è l'anno in cui Barbie approda in Italia. Nello stesso anno Barbie cambiò completamente la fisionomia del volto e il tipo di trucco, sugli occhi compaiono le ciglia in fibra sintetica, i capelli cominciano ad allungarsi, sciolti sulle spalle e sono trattenuti da un nastrino alla sommità del capo. Un nuovo brevetto permette l'articolazione in senso rotatorio del busto, questa nuova bambola viene battezzata twist 'n turn. Nel 1968 Barbie inizia a parlare: la nuova talking Barbie stupisce i suoi fan.
Ruth ed Elliot Handler hanno così dato inizio alla storia di Barbie, che è arrivata fino ai giorni nostri.

Accanto a Barbara Millicent Roberts (nome completo di Barbie) figlia di Robert e Margaret Roberts, segno zodiacale Leone, nel 1961 si fidanza con Ken, (Kenneth è il nome del figlio degli Handler). Alla crescita della famiglia si aggiungono, nel 1963, Midge, la migliore amica di Barbie, nel 1964 Skipper la sorellina e poi Allan il fidanzato di Midge e così via fino a raggiungere tra famiglia, amici e animali di Barbie (Dancer il cavallo apparso nel 1971 rimarrà fino al 1980 l’unico animale prediletto) ben 74 personaggi.

Barbie n.1 del 1959 con la sua scatola di vendita originale.
Bild-Lilli. Germania 1955, altezza 30 cm. Rappresenta il modello
d'ispirazione per la successiva e più nota Barbie.
World of Barbie. 6 bambole di carta con i loro vestiti. Edizione europea, stampata in Italia. 1974
Le bambole di carta sono: Barbie, P.J, Stacey, Casey, Francie e Christie.
Yes, my name is Barbie
Tre sono i periodi che contraddistinguono le bambole Barbie:

L'epoca Ponytail (coda di cavallo) dal 1959 al 1966

l’epoca Mod (moderna) dal 1967 al 1972

l’epoca da Collezione dal 1973 ad oggi.