- Sostenere il ventàglio con la mano destra di fronte al viso = "SEGUIMI".
- Sostenerlo con la mano sinistra di fronte al viso = "VORREI CONOSCERTI".
- Coprirsi per un pò l'orecchio sinistro = "VORREI CHE TU MI LASCIASSI IN PACE".
- Lasciarlo scivolare sulla fronte = "SEI CAMBIATO".
- Muoverlo con la mano sinistra = "CI OSSERNANO".
- Cambiarlo alla mano destra = "MA COME OSI ?".
- Lanciarlo con la mano = "TI ODIO !".
- Muoverlo con la mano destra = "VOGLIO BENE AD UN'ALTRO !"
- Lasciarlo scivolare sulle guance = "TI VOGLIO BENE !"
- Mostrarlo chiuso e fermo = "MI VUOI BENE?".
- Lasciarlo scivolare sugli occhi = "VATTENE PER FAVORE".
- Far scivolare un dito dell'altra mano sui bordi = "VORREI PARLARTI".
- Apoggiarlo sulla guancia destra = "SI".
- Apoggiarlo sulla guancia sinistra = "NO".
- Aprirlo e chiuderlo lenta e ripetutamente = "SEI CRUDELE!"
- Abbandonarlo lasciandolo appeso = "RIMANIAMO AMICI ".
- Sventagliarsi lentamente = "SONO SPOSATA".
- Sventagliarsi rapidamente = "SONO FIDANZATA".
- Appoggiarsi il ventàglio sulle labbra = "BACIAMI!"
- Aprirlo molto lentamente con la destra = "ASPETTAMI".
- Aprirlo molto lentamente con la mano sinistra= "VIENI E PARLIAMO".
- Colpirsi la mano sinistra con il ventàglio chiuso = "SCRIVIMI"
- Chiuderlo a metà sulla destra e sulla sinistra = "NON POSSO".
- Aperto massimamente ma coprendo la bocca = "SONO SINGLE".
- Generosamente aperto e rivolto verso l'interlocutore: "BENVENUTO"
- Chiuso ed appoggiato ripetutamente alla bocca: "POSSO PARLARVI IN PRIVATO"
- Chiuso e rivolto in basso: "VENITE VICINO A ME"
- Chiuso e diritto: "POTETE AGIRE LIBERAMENTE"
- Aperto e nasconde gli occhi:"VI AMO"
- Posso circolarmente:"CI SPIANO STIAMO ATTENTIi"
- Chiuso e appoggiato all'orecchio sinistro: "NON RIVELATE IL NOSTRO SEGRETO"
- Appoggiato al cuore: "SARÒ SUA PER LA VITA"
- Tenuto chiuso nella mano destra: "ADIEU, ARRIVEDERCI".
Al ventaglio, accessorio di seduzione per eccellenza, è legato un proprio particolarissimo linguaggio che porta a celare, dietro ogni movimento, un preciso messaggio. Attraverso questo oggetto, senza parlare, una donna, sollevando o posando il ventaglio, sfiorandosi una guancia o le labbra, appoggiandolo al seno o aprendolo e chiudendolo comunica con una gamma infinita di espressionisi un linguaggio mimico ineguagliabile.
Alla scoperta di quello che le signore vogliono “dire”