Otto von Bismarck voleva l'unificazione degli stati germanici per creare uno stato tedesco conservatore e dominato dalla Prussia e riuscì nel suo intento attraverso tre successi militari:
d’apprima si alleò con l'Impero Austro-Ungarico per sconfiggere la Danimarca in una breve guerra combattuta durante il 1864, acquisendo lo Schleswig-Holstein.
Nel 1866, si alleò con l'Italia, attaccò e sconfisse l'Austria nella battaglia di Königgrätz, il che gli permise di escludere l'antico rivale austriaco quando formò la Confederazione della Germania del Nord,
terzo la guerra franco-prussiana (19 luglio 1870 - 10 maggio 1871) dichiarata ufficialmente dalla Francia e combattuta contro Prussia (sostenuta dalla confederazione germanica settentrionale), alleata con gli stati del sud: Baden, Baviera e Württemburg. Il conflitto segnò il culmine della tensione tra le due potenze che aveva seguito il dominio crescente della Prussia in Germania, allora una confederazione di territori semi-indipendenti.
La battaglia decisiva si svolse a Sedan il 1° settembre 1870 in cui fu fatto prigioniero Napoleone III. Il 18 gennaio 1871 fu fondato l’Impero tedesco mentre la guerra finì il 28 gennaio 1871 con la presa di Parigi.
Per dimostrare l'ampiezza della vittoria Guglielmo I si fece incoronare imperatore tedesco e non di Germania per non irritare i sovrani degli altri stati tedeschi, a Versailles lo stesso giorno dell'armistizio.
Fronte e retro della Croce di Ferro di Seconda Classe - Fronte e retro della Croce di Ferro di Prima Classe con il fermaglio a spillo
La bandiera dell'Impero Tedesco, l'aquila Prussiana e gli stati tedeschi riuniti in un'unica confederazione con la Prussia come stato dominante.
1813 - 1870 - 1914 - 1939
La Croce di Ferro aveva un grande valore simbolico e il 19 luglio 1870, Wilhem I la ripropose come massimo riconoscimento al valore militare .

LA CROCE DI FERRO FU REINTRODOTTA IN TRE ORDINI:
La Croce di Ferro di Seconda Classe
La Croce di Ferro di Prima Classe
e la Grande Croce di Ferro.


La Croce di ferro non subì variazioni importanti.Tutte e tre hanno sul fronte la lettera W (per Wilhem I), in alto la corona prussiana e in basso la data di reintroduzione, 1870. Sul retro, la Croce di seconda Classe e la Gran Croce, rimangono uguali alla croce decorata del 1813.
Durante la guerra Franco-Prussiana furono assegnate 47.244 Croci di seconda Classe e 1.304 di prima classe.
Croce di Ferro di Prima Classe con il fermaglio a vite. Durante la guerra franco-prussiana Bismarck fece realizzare delleCroci di Ferro in ghisa.
L'IMPERO TEDESCO.
Il nome dello stato era Deutsches Reich che rimarrà nome ufficiale sino alla fine della Seconda Guerra Mondiale
La capitale era Berlino, la valuta i marchi del Reich e la bandiera era un tricolore composto da tre bande orizzontali di colore nero, bianco e rosso. La famiglia imperiale regnante fu quella degli Hohenzollern.
L'Impero era una confederazione di 25 Stati sovrani e di una Terra dell'Impero (Alsazia-Lorena) sotto il governo del Re di Prussia che, essendo presidente della confederazione, aveva il titolo di Imperatore tedesco.